giovedì 29 ottobre 2009

Siamo a Isle sur la Sorgue

E' come quando sei innamorata!
Stiamo per arrivare ed è domenica. Sono le 9.30 e per strada non c'è un cane. 'Forse sono ancora tutti a letto' dice mio marito. Giriamo per il centro, improvvisamente c'è il mondo intero. 'Forse erano già tutti arrivati' dice Giacomo. E' come andare a Rothenburg ob der Tauber il giorno di ferragosto e pensare comunque al Natale... mi è successo anche questo (una volta ve lo racconto). Hai la sensazione che starai lì per tutta la vita o che comunque ci sei già stata. A pelle sai già che ti piacerà. In questa città, dalla periferia al centro, dalla mattina alla sera, tutti mettono fuori dalla porta di casa quello che hanno intenzione di vendere e vendono... Ci sono gli antiquari con l'antico e il vintage, mentre i negozietti vendono il nuovo, sempre con lo stile che per loro è cultura. Noi a casa nostra o in un negozio nel nostro paese, facciamo delle composizioni con il gusto provenzale perchè ci piace così, per loro è uno stile di vita. Il mobile decapato e shabbato è così, perchè è così che deve essere!
Il primo posto che mi colpisce, mentre spero che non mi venga l'emicrania con aura per l'emozione, è un laboratorio-negozio.



Chiedo se posso fare qualche foto. L'artigiano mi dice di sì, forse perchè non voleva vedermi piangere! In nessun ambiente interno è consentito, infatti tutte le altre foto sono sempre scatti 'rubati'. Ci sono oggetti che trovi anche da noi, ma la maggior parte sono confezionati da lui e dipinti da una pittrice della zona.



Usciamo ed è qui che vorrei pranzare, anche se non ho fame...Più tardi, forse.


Non riesco a resistere alla tentazione di comprare una pianta di ulivo, ma mi spaventa l'idea che siamo all'inizio del viaggio e dovrei lasciarla in auto ancora diversi giorni...



Intanto continuiamo la passeggiata anche se fa un caldo pazzesco. E' come quando io ed il mio Amore ci siamo sposati, era il 20 agosto del 2000. Gli invitati scioglievano e io non sentivo nulla...
Questi sono i giardini comunali.


Vorrei memorizzare ogni cosa. E' sempre così, vorresti ricordare tutto!
Vi prego, tornate a trovarmi nel blog, anche se ormai avete capito che sono una pazza furiosa!
Dolcetto o scherzetto?

4 commenti:

rosa ha detto...

Bei posti, specie se sei in compagnia, rispecchiano il tuo mondo, le tue passioni, quindi diventi una specie di spugna per assorbire piu' che puoi,la vista diventa l'unico senso, la fame puo' aspettare, ti senti a casa...non dimenticherai... le foto ravvivano i ricordi, anche quelli piu' lontani...bonne journèe

claudia ha detto...

CIAO
ISLE SUR LA SORGUE E' TROPPO BELLA!!!
NON HO MAI VISTO TANTI ANTIQUARI TUTTI INSIEME!
ANCHE IO CI SONO STATA NEL MESE DI AGOSTO! MAGNIFIQUE!!!!!!!!!!!!!!

CIAO CLAUDIA

Pimpinella ha detto...

Innanzi tutto grazie per essere una mia nuova lettrice, poi bello questo post Silvia! mi piace il disegno di quel laboratorio...ahhh che bella la provenza, non ci sono mai stata ma deve proprio essere un incanto, io il francese lo adoro poi....
Ciao Nicoletta

Silvia ha detto...

Grazie ragazze!
Rosa hai avuto un modo unico per fare la sintesi di quello che ho vissuto...
Claudia, quanto caldo in agosto... proverò anche in altri periodi, tipo giugno appunto.
Nicoletta, devi proprio andarci, quando vuoi ti posso dare dei suggerimenti...
Buona settimana!
Silvia

Related Posts with Thumbnails